masterclass di scrittura e giornalismo

AUTUNNO 2020

Dal 7 Novembre 2020 al 7 Marzo 2021

Fake-news, social e il valore di un pezzo di carta

Attualità del master
Come dimostrano anche le recenti vicende del coronavirus, in Italia e nel mondo, il comune cittadino si ritrova alle prese con un’Informazione pletorica, martellante, per certi versi aggressiva, troppo spesso autoreferenziale. In Rete ne consegue un bombardamento tale di news, amplificate a dismisura dalla loro trasmissione via Social, da mettere in seria difficoltà la possibilità di verificarne credibilità e possibilità di farne un utilizzo virtuoso, mirato alla condivisione di conoscenze fra il maggior numero possibile di soggetti. Da qui l’importanza di tutelare e potenziare la comunicazione cartacea, la minima e salutare “pesantezza” di un nero su bianco che resta oltre l’istante, dimostrando tuttora una capacità di incidere (come di ferire) sconosciuta all’inafferrabile liquidità della comunicazione online.

Finalità del master
Ti interessa la professione di giornalista? Aspiri a diventare un lettore-utente evoluto di news per il tuo lavoro o la tua crescita personale? Vuoi acquisire cognizioni importanti per proporti come collaboratore a una redazione giornalistica?
Questo corso soddisfa tutti e tre gli obbiettivi, perché mira a formare dei soggetti in grado di navigare in modo consapevole e “attivo” nel grande e tumultuoso mare delle notizie, ponendo le basi di un approccio concreto alle basi della professione giornalistica.

Masterclass di Scrittura e Giornalismo

con Stefano Ferrio

Dal 7 Novembre 2020 al 7 Marzo 2021

Struttura del master
Trasformare la classe dei partecipanti in una simulazione di redazione, i cui componenti, durante le 40 ore di corso (8 ore ogni week end, per un totale di 5 week end più un incontro finale), lavorano, in compresenza e per conto proprio, alla realizzazione di una testata quotidiana, il cui “numero finale”, collegato alle prove di fine corso, sarà “stampato” su carta, così da poter concretamente entrare nel curriculum personale dello studente. Affinché il corso risulti completo e soddisfacente per la preparazione di ogni singolo partecipante, il numero massimo di iscritti alla classe-redazione è fissato in 25 elementi. Sulla base del numero degli iscritti, e delle attitudini da loro manifestate (anche tramite la libera compilazione di un questionario richiesta all’atto di iscrizione), la redazione-classe sarà suddivisa in settori come quelli che costituiscono la foliazione di una testata quotidiana o periodica (attualità, tendenze, mass media, sport, economia e altro)

IL PROGRAMMA DEL CORSO (5 weekend):

(7/8 Novembre) – (5/6 Dicembre) – (9/10 Gennaio) – (6/7 Febbraio) – (6/7 Marzo)

Organizzazione del corso

Durante le lezioni si lavorerà a:
– Simulazioni di riunione di redazione
– Analisi in tempo reale delle notizie di attualità
– Condivisione e archiviazione di notizie non necessariamente di attualità
– Indagini sulla memoria storica di notizie e filoni tematici
– Elaborazione di format giornalistici come brevi, “pastoni”, commenti
– Simulazione di impaginazione delle notizie
– Condivisione di obbiettivi di lavoro in vista degli incontri successivi

Nella settimana che intercorre fra un week end di lezioni e il successivo, lo studente sarà invitato a produrre:
– Articoli giornalistici su temi assegnati
– Ricerche sul campo
– Ricerca e raccolta di news

Fasi del corso

Sono due:
1) Creazione di una testata
Occuperà i primi tre week end di lezioni, quindi le prime 16 ore di corso, durante le quali il lavoro espresso dalle esercitazioni illustrate nel punto precedente, sarà finalizzato, sulle basi umane e culturali espresse dalla classe-redazione, a individuare e battezzare una testata con tanto di nome e mission editoriale.

2) Elaborazione di una testata
Progettazione e realizzazione di un numero unico della testata creata e denominata nella fase precedente. Ciò avverrà tramite l’assegnazione, la redazione e l’impaginazione di servizi suddivisi in parti eque fra tutti gli studenti-redattori.

Mission formativa
Educare alla consapevolezza della responsabilità di fare informazione.

Instillare principi come i seguenti:
– Scrivere nel rispetto del vero è più importante che scrivere bene.
– Scrivere può essere motivo di gioia, dovuta alla comunicazione di una notizia, come di sofferenza, indotta dalla responsabilità di essere testimoni attendibili.
– Il dubbio è un irrinunciabile strumento di conoscenza.
– Nel giornalismo esistono compagni di strada, prima ancora che maestri.
– Il lavoro di gruppo è insostituibile strumento di crescita.

Incontro finale
Una giornata successiva all’ultima lezione del master sarà interamente dedicata alla presentazione, nonché alla consegna del numero unico realizzato dalla classe-redazione, con relativo confronto finale fra docente e studenti.

Sul fare giornalismo oggi

“Io voglio ribaltare la dittatura della periodicità e l’imposizione della frequenza. Ragionare solo in termini di quotidiano, settimanale, quindicinale o bimestrale è una caratteristica del giornalismo del passato e credo che questo non sia il futuro che ci aspetta”. Sono le parole di Christian Rocca, direttore de Linkiesta, testata online che da qualche giorno ha lanciato un nuovo progetto editoriale. Si chiama Linkiesta Paper e sarà un giornale di carta di ventiquattro pagine che uscirà nelle edicole di Milano e Roma, ma con la possibilità di essere spedito via posta su richiesta. (LUISS Roma)

“Questa pandemia sta avendo un altro effetto collaterale imprevisto e imprevedibile negli effetti che può cambiare il risultato finale. Ha rimesso al centro del gioco il giornalismo, il grande giornalismo. I cronisti che ci stanno informando dalle trincee degli ospedali, quelli in grado di spiegare il linguaggio di virologi ed epidemiologi, gli analisti dei dati che sanno dare il vero significato dei numeri che ci travolgono ogni giorno, e i raccontatori di storie, gli unici capaci di rendere la dimensione epica della nostra straordinaria quotidianità”. (Riccardo Luna, La Repubblica)

“Ci aspettiamo un dimezzamento degli investimenti pubblicitari ma i nostri abbonamenti digitali continuano a crescere: non dipendendo dalla pubblicità, soffriamo meno di altri. Faremo anche noi tagli ma non riguarderanno giornalisti, né il comparto digitale. Mai come in questo periodo abbiamo bisogno di giornalismo di qualità e quindi continueremo ad assumere e investire: fortunatamente siamo abbastanza forti per potercelo permettere”. (Mark Thompson, AD New York Times).

ORARI:

Sabato: dalle 15:00 alle 19:00

Domenica: dalle 09:00 alle 13:00

Totale 40 ore

AUTUNNO 2020

Dal 7 Novembre 2020 a 7 Marzo 2021

COSTO

1890€ , Iva inclusa

1790€ , Iva inclusa per iscrizioni entro il 30 Settembre

DISPONIBILITA’ POSTI

Numero massimo di partecipanti 25
Per info chiama
+39 045 803 69 74

DOVE?

Il corso di svolgerà presso l’accademia Side Academy situata in Via del Fante 5 Verona

Docenti del Corso

stefano ferrio

Stefano Ferrio

Stefano Ferrio, Vicenza, 1956. Giornalista professionista dal 1987
Ha lavorato e scritto per Il Giornale di Vicenza,….

Continua a leggere >

Richieste e Informazioni

1 + 3 = ?

Side academy logo

Side Academy 

Via del Fante, 5,
37122 Verona (VR)

Informazioni Generali
info@sideacademy.com

Contatti telefonici
+39 045 803 69 74

GET IN TOUCH

© Copyright 2019 – Side Academy: Academy of Animation, visual effects, Arts and Game  | P.IVA 04562200230 |  Privacy Policy | Cookie Policy