masterclass di scientific-writing

AUTUNNO 2020

Dal 7 Novembre 2020 al 7 Febbraio 2021

COS’É LO SCIENTIFIC WRITING
La nascita dello scientific writing, o scrittura scientifica, risale al XIV secolo.
Nel testo “The History of the Royal Society of London, for the Improving of Natural Knowledge” Thomas Sprat descrive per primo gli scopi scientifici della Royal Society e delinea alcune delle restrizioni della scrittura scientifica, che stabiliscono i moderni standard di chiarezza e concisione. Sprat si sofferma sull’ importanza di una descrizione semplice e accurata rispetto a uno stile pomposo e retorico, avvertendo però lo scientific writer, o scritture scientifico, di non cadere in uno stile noioso e piatto, poiché il primo obiettivo della comunicazione della scienza tra pari resta non annoiare il lettore ma stimolare la sua curiosità per l’apprendimento dei concetti. La maggior parte delle riviste scientifiche internazionali accetta manoscritti solo in lingua inglese, ma ciò non vuol dire che gli scienziati madrelingua inglese siano avvantaggiati rispetto a coloro che parlano altre lingue. Infatti, la scrittura scientifica prevede uno stile linguistico caratteristico e dei testi con strutture codificate.
Tuttavia, il research paper, ovvero l’articolo di ricerca che mostra i risultati di un lavoro sperimentale, non è l’unica forma di scrittura scientifica con cui uno scientific writer è chiamato a cimentarsi nella propria carriera.

CHI RICHIEDE IL LAVORO DELLO SCIENTIFIC WRITER
Ad oggi, l’editoria della ricerca comprende una pletora di formati e tipologie di testo che possono essere richiesti allo scritture scientifico: dall’articolo di ricerca, alla revisione di letteratura scientifica, al case report, alla brochure di spiegazione di una farmaco per specialisti del settore, alla creazione di pagine di siti web dedicati a molecole ad uso curativo o integrativo. I fruitori del lavoro dello scrittore scientifico saranno pertanto gruppi di ricerca nel campo biomedico, ma anche ecologico, di ricerca di base, come pure Ditte Farmaceutiche, Aziende produttrici di prodotti a base di composti fototerapici, o integratori alimentari, o prodotti che possano incidere sulla qualità della vita come i probiotici. E l’elenco è sempre aggiornabile con nuove realtà che possono aver bisogno di comunicare contenuti scientifici con efficacia.

PER CHI
Il corso è dedicato a laureati in materie scientifiche, triennali e magistrali. Non verranno però esclusi anche appassionati di scienza, scrittori, aspiranti editor e a chi semplicemente vuole sbirciare nel mondo dell’editoria della ricerca. Il numero massimo di partecipanti sarà di 20.

Masterclass di Scientific Writing

con Cristina Capittini
e Alessandro Mogni

Dal 7 Novembre 2020 al 7 Febbraio 2021

COME SI FORMA UNO SCIENTIFIC WRITER
E’ richiesta una base di conoscenze scientifiche per la comprensione dei contenuti, ma non è vincolante avere una laurea in campo scientifico se un partecipante lavora ad esempio da anni come comunicatore nel campo biomedico. Tuttavia, per la stesura di articoli di ricerca, revisioni sistematiche, case report, meta-analisi, è necessaria una base di esperienza pratica nella scienza. Per tutti gli altri testi, anche un apprendimento sul campo potrebbe bastare.

Il corso è aperto a un massimo di 20 partecipanti.

PROGRAMMA DEL CORSO (4 weekend):

1  WEEKEND (7/8 Novembre):

LA STRUTTURA DELL’ARTICOLO SCIENTIFICO

Nel primo incontro spiegheremo come avviene la stesura delle cinque sezioni che compongono la struttura standard di un articolo di ricerca. Seguiranno delle esercitazioni partiche sulla stesura di un articolo di ricerca, poiché cimentarsi subito con la scrittura scientifica è l’inizio di una buona pratica, e lo scrittore scientifico si forma con l’esercizio.
Verranno affrontati anche i rapporti con l’Editoria della Ricerca, per capire come muoversi per mantenere una buona comunicazione con editori e revisori. Anche per questo aspetto verranno eseguite esercitazioni partiche per la submission di un articolo di ricerca e la gestione dei rapporti tra corresponding author ed editorial manager.

2  WEEKEND (5/6 Dicembre):

LO STILE DELL’ARTICOLO SCIENTIFICO

Nel secondo incontro spiegheremo gli elementi di stile nella scrittura scientifica. In particolare, verranno forniti i primi consigli pratici sull’ordine del testo (cut the clutter), i vantaggi dell’uso della forma attiva dei verbi (active voice), e spiegheremo come scrivere con i verbi in generale (uso della forma attiva e passiva, della posizione dei verbi, dei verbi forti), Inoltre, verrà messo un focus su alcune espressioni inglese spesso usate in modo sbagliato (grammar tips), sui principali segni e loro caratteristiche, e sul parallelismo nella scrittura. Infine, affronteremo le caratteristiche dei paragra con transizioni e uso degli acronimi.
Al termine delle lezioni frontali sono previste esercitazioni in aula.

3  WEEKEND (9/10 Gennaio):

EDITORIA DELLA RICERCA

Le case editrici che si occupano di letteratura scientifica e biomedicale possono chiedere allo scrittore scientifico di produrre una serie di testi, tutti codificati. Tra questi, oltre all’articolo di ricerca, ricordiamo: review articles, systematic review, meta-analysis, case report, brochures, editoriali, depliant, capitoli di libri, abstract per congressi, pagine di siti web. Alcuni testi potranno essere richiesti in lingua italiana per il mercato nazionale.
Al termine delle lezioni frontali sono previste esercitazioni in aula.

4 WEEKEND
(6/7 Febbraio):

COMUNICAZIONI A CONGRESSI

Oltre alla forma di comunicazione scritta di dati attraverso l’articolo di ricerca, i risultati di uno studio posso essere presentati ai congressi scientifici di settore nazionali e internazionali. Ai congressi vengono accettate tre forme di comunicazione dei dati: la poster session (poster in power point), la poster presentation (poster in power point con cinque minuti di spiegazione verbale) e l’oral presentation (slides in power point da commentare per un massimo di otto-dieci minuti di spiegazione verbale). Verranno sviscerate le tre forme di presentazione con il sostegno di prove pratiche.

ORARI:

Sabato: dalle 11:00 alle 18:00

Domenica: dalle 10:00 alle 17:00

Totale 48 ore

AUTUNNO 2020

Dal 7 Novembre 2020 al 7 Febbraio 2021

COSTO

1690€ , Iva inclusa

1590€ , Iva inclusa per iscrizioni entro il 30 Settembre

DISPONIBILITA’ POSTI

Numero massimo di partecipanti 20
Per info chiama
+39 045 803 69 74

DOVE?

Il corso di svolgerà presso l’accademia Side Academy situata in Via del Fante 5 Verona

Docenti del Corso

Andrea Jublin

Cristina Capittini

Cristina Capittini è laureata in Scienze Biologiche e Dottore di Ricerca in Genetica e Biologia Molecolare. Cultore della materia in Immunogenetica presso l’Università degli Studi di Pavia, è stata lecturer nel percorso di Laurea Magistrale in Biologia Sperimentale ed Applicata dell’Università degli Studi di Pavia…

Continua a leggere >

Andrea Jublin

Alessandro Mogni

Alessandro Mogni è un biologo nato in provincia di Pavia nel 1984. Dopo la Laurea in Scienze Biologiche, grazie alla quale fa le prime esperienze di scrittura e pubblicazione di articoli scientifici, lavora per diversi laboratori di analisi chimiche e microbiologiche…

Continua a leggere >

Informazioni e Iscrizione

2 + 2 = ?

Side academy logo

Side Academy 

Via del Fante, 5,
37122 Verona (VR)

Informazioni Generali
info@sideacademy.com

Contatti telefonici
+39 045 803 69 74

GET IN TOUCH

© Copyright 2019 – Side Academy: Academy of Animation, visual effects, Arts and Game  | P.IVA 04562200230 |  Privacy Policy | Cookie Policy